Ad
Ad
Ad
Category

Artigianato

Category

Il Presidente di Confartigianato Giorgio Merletti apprezza la tutela del made in Italy contenuta nella proposta di legge presentata oggi dal vice premier Matteo Salvini e di cui è primo firmatario l’on. Riccardo Molinari perchè “deve essere inequivocabile che devono chiamarsi made in Italy i prodotti che vengono realizzati in Italia”.

“Confartigianato – aggiunge Merletti – si batte da sempre per una chiara e inequivocabile identificazione dell’origine e delle lavorazioni dei prodotti perché il mondo cerca il Made in Italy e i consumatori sono disposti a pagare un premium price pur di avere un prodotto fatto in Italia, a regola d’arte, e non meritano di essere ingannati. Più informazione e maggiore trasparenza su ciò che acquistiamo – fa rilevare il Presidente Merletti – significa rilancio della produzione e dei consumi. Il made in Italy ha per protagoniste 319.000 imprese artigiane manifatturiere con 972.000 addetti che producono l’eccellenza apprezzata nel mondo dove il valore delle nostre esportazioni è pari a 125 miliardi. Con questi numeri, nessun Paese al mondo più dell’Italia ha il dovere di difendere e valorizzare l’identità dei propri prodotti”.