Ad
Ad
Ad
Tag

artigianato

Browsing

Piccola impresa protagonista del panorama produttivo italiano. È il messaggio della campagna radiofonica di Confartigianato Imprese che debutta oggi 11 dicembre sui principali network nazionali e locali. Articolata in 3 spot da 30 secondi ciascuno, la campagna prevede una programmazione in blocchi di 2 settimane: dall’11 al 24 dicembre e dall’8 al 21 gennaio 2018.
L’iniziativa, che accompagna e rafforza la campagna tesseramento 2018, punta sulla centralità dei valori dell’artigianato e della piccola impresa nell’economia del Paese, sulla presenza capillare dei piccoli imprenditori sul territorio italiano, sulla capacità di rappresentanza espressa da Confartigianato: la piccola impresa è la “nota di sapere artigiano” che fa grande l’Italia, è la “destinazione” presente ovunque nel Paese. Il terzo spot è dedicato agli associati Anap con il racconto di una storia di lavoro ed un claim di chiusura: “Perché chi ha dato tanto, merita tanto”.
Quattordici i network che trasmetteranno la campagna, scelti tra i primi in termini di ascolto: RTL 102,5 (la radio più seguita in assoluto con oltre 8 milioni di ascoltatori), RDS, Radio Italia, Radio Dee Jay, Radio Rai 1, Radio Rai 2, Radio 24, Radio Capital, Radio Sportiva e Radio Zeta. Oltre ai network locali Radio Delta 1, Parsifal, Radio California, Radio L’Aquila 1.

Un’unica modulistica regionale per gli adempimenti in materia edilizia, commercio ed artigianato.

La Giunta Regionale d’Abruzzo, con l’approvazione delle Deliberazioni n. 333 e n.335 del 26 giugno 2017,  pubblicate sul BURAT SPECIALE n.78 del 7/7/2017, procede verso la semplificazione amministrativa e burocratica ed adegua i moduli necessari per le richieste e il rilascio delle autorizzazioni, dopo averla resa compatibile con quanto previsto dall’allegato tecnico al DPR 160/2010, in modo da consentire ai Comuni (Suap), che hanno aderito al servizio messo a disposizione dalla Regione Abruzzo, di rendere disponibile la modulistica e interoperare telematicamente.

La nuova modulistica sarà disponibile anche sul portale impresainungiorno.it, semplificando così l’accesso ai richiedenti, nonché sui siti internet dei vari Suap presenti nel territorio regionale.

Tale modulistica unica è sottoposta ad una fase di sperimentazione della durata di 6 mesi.

Di seguito la nuova modulistica disponibile divisa per settori:

EDILIZIA: 

A. CILA
B. SCIA e SCIA alternativa al permesso di costruire (nelle regioni che hanno disciplinato entrambi i titoli abilitativi i due moduli possono essere unificati)
C. Comunicazione di inizio lavori (CIL) per opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee
D. Soggetti coinvolti (allegato comune ai moduli CILA, SCIA e CIL)
E. Comunicazione di fine lavori
F. SCIA per l’agibilità

Per tutte le specifiche a riguardo è utile consultare le “istruzioni operative per l’utilizzo della modulistica in materia di attività edilizie”, (Allegato A alla DGR n. 33 del 26.6.2017)

COMMERCIO E ARTIGIANATO:

  1. Modulo vicinato
  2. Modulo media e grande struttura di vendita
  3. Modulo Spacci interni
  4. Modulo apparecchi automatici
  5. Modulo vendita per corrispondenza
  6. Modulo vendita al domicilio dei consumatori
  7. Modulo somministrazione zone tutelate
  8. Modulo somministrazione zone NON tutelate
  9. Modulo somministrazione temporanea
  10. Modulo acconciatori ed estetisti
  11. Modulo unico subingresso
  12. Modulo unico cessazione
  13. Modulo notifica sanitaria
  14. Modulo scheda anagrafica

Confartigianato Imprese Chieti, Creditfidi e ForMe Srl provvederanno all’assegnazione di:

PREMI DI STUDIO PER FIGLI DI IMPRESE ASSOCIATE

STUDENTE DIPLOMATO

Sono assegnati premi di studio dell’importo di euro 500 ciascuna a figli di artigiani/imprenditori associati a Confartigianato Imprese Chieti (in regola con il pagamento delle quote associative, dei finanziamenti e dei servizi, se usufruiti) che abbiano superato nel 2016 l’esame di maturità in una scuola statale o legalmente riconosciuta con votazione di maturità 100 (o votazione equiparata) e che siano successivamente immatricolati ad un corso universitario per l’anno accademico 2016/2017.

 STUDENTE LAUREATO

Sono assegnate premi di studio dell’importo di euro 500 ciascuna a figli di artigiani/imprenditori associati a Confartigianato Imprese Chieti (in regola con il pagamento delle quote associative, dei finanziamenti e dei servizi, se usufruiti) che abbiano conseguito nel 2016 una Laurea in tutti i corsi ordinari (laurea a corso unico, laurea triennale, laurea specialistica*) con votazione di maturità 110 (o votazione equiparata).

Agli studenti laureati con lode è prevista una maggiorazione del 20% del premio.

Documentazione richiesta: copia diploma o certificato di laurea (o attestazione equivalente)

PREMIO DI LAUREA PER TESI SULL’ARTIGIANATO

E’ assegnata numero 1 (uno) premio di laurea, dell’importo di euro € 1.000, per figli di artigiani/imprenditori associati a Confartigianato Imprese Chieti (in regola con il pagamento delle quote associative, dei finanziamenti e dei servizi, se usufruiti) che abbiano discusso nel 2016, autori di tesi di laurea sui temi dell’artigianato teatino, nei suoi aspetti storici, artistici, economici, culturali, sociali, giuridici.

Comunque, a parere insindacabile di Confartigianato, i premi possono non essere assegnati in tutto o in parte, se in presenza di lavori ritenuti non meritevoli.

Il vincitore si impegna a consegnare a Confartigianato copia del suo lavoro, in formato cartaceo ed elettronico; Confartigianato potrà disporne per divulgazioni, pubblicazioni (in tutto o in parte, per estratto o sintesi) nelle forme che riterrà più opportune.

Sono esclusi da entrambe le sezioni:

Gli studenti ripetenti (relativamente all’anno scolastico per il quale si richiede la borsa di studio), e gli universitari fuori corso o ripetenti; i laureati iscritti a un secondo corso di laurea.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE ALLE TRE SEZIONI:

La richiesta di partecipazione, redatta sul modulo allegato al presente bando, deve essere firmata direttamente dallo studente.

Le domande e la documentazione richiesta devono essere inviate esclusivamente a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro il 30 Aprile 2017 oppure consegnate a mano all’indirizzo:

Confartigianato Imprese Chieti – P.zza G. Falcone e P. Borsellino, 3 – 66100 Chieti.

Saranno escluse le domande incomplete, irregolari nella documentazione o inviate dopo il termine.

La documentazione inviata resterà agli atti di Confartigianato Imprese Chieti, pertanto non sarà possibile richiederne la restituzione né in originale né in copia.

Documentazione da produrre:

– Domanda di assegnazione di borsa di studio (su modello allegato);

– Fotocopia documento di riconoscimento e codice fiscale;

– Stato di famiglia;

– Copia della tessera associativa di Confartigianato del genitore;

– Copia diploma o certificato di laurea (o attestazione equivalente);

I moduli di richiesta sono disponibili sul sito di Confartigianato Imprese Chieti www.confartigianato.ch.it oppure è possibile richiederli presso qualsiasi sede territoriale.

Rif: Dott.ssa Valentina Desiderioscioli – TEL: 0871.330270 – EMAIL: marketing@confartigianato.ch.it

IL PREMIO SARA’ ASSEGNATO AL BENEFICIARIO SOLO SE RITIRATO PERSONALMENTE IL GIORNO DELLA FESTA DELL’ARTIGIANATO

SCHEDA BORSA DI STUDIO

I vertici delle Confederazioni dell’ artigianato delle Pmi – Confartigianato Imprese, Cna, Casartigiani, Claai – e di Cgil, Cisl e Uil hanno firmato l’accordo per la riforma del modello contrattuale e sulla rappresentanza.

A 259 giorni dall’ avvio del tavolo di confronto, aperto il 9 marzo presso la sede di Confartigianato, i leader delle Organizzazioni imprenditoriali e delle sigle sindacali hanno raggiunto e siglato un’intesa di portata storica che contiene importanti novità.

A cominciare dall’ applicazione della riforma che riguarda non solo le imprese artigiane, ma anche le piccole imprese e le imprese associate.

L’accordo, poi, riconosce la centralità del ruolo delle parti sociali nella determinazione del salario nazionale, abolendo gli automatismi. Nelle attuali condizioni dell’economia, infatti, non ha più senso legarsi ad un unico parametro predeterminato per stabilire la dinamica salariale. E ancora, l’intesa siglata oggi potenzia il decentramento contrattuale per dare risposte specifiche e sempre più complete alle aziende operanti nei diversi territori italiani, ed introduce, accanto alla contrattazione regionale, anche la possibilità di articolare la contrattazione di II livello in maniera differente, anche aziendale. Novità anche per il numero dei contratti nazionali di lavoro che vengono ulteriormente semplificati attraverso l’accorpamento in 4 aree contrattuali: manifatturiero, servizi, edilizia e autotrasporto. Inoltre, l’accordo rafforza la bilateralità, come strumento di partecipazione, puntando all’ efficentamento massimo degli strumenti bilaterali operanti nei terreni della sicurezza del lavoro, ammortizzatori sociali, sanità integrativa formazione e welfare.

Alla firma dell’accordo hanno partecipato il Presidente di Confartigianato Giorgio Merletti, il Segretario Generale Cesare Fumagalli, i presidenti di Cna, di Casartigiani, e il Segretario Generale di Claai.

Per i Sindacati sono intervenuti i Segretari Generali della Cgil Susanna Camusso, della Cisl Annamaria Furlan, della Uil Carmelo Barbagallo.

I contratti di lavoro e le relazioni sindacali – ha sottolineato il Presidente di Confartigianato Imprese Giorgio Merlettidevono essere capaci di adattarsi ai rapidi cambiamenti dell’economia. Con questo accordo siamo i primi a darci regole che vanno in questa direzione. La riforma contrattuale che abbiamo firmato oggi ha il coraggio di valorizzare le profonde innovazioni, l’alta qualità produttiva e la capacità competitiva delle imprese ‘a valore artigiano’. Abbiamo semplificato il numero dei contratti, ne abbiamo esteso l’applicazione alle imprese non artigiane, potenziato il secondo livello di contrattazione per misurare la produttività dove si realizza e dare risposte su misura alle diverse esigenze dei territori italiani, anche attraverso la negoziazione dell’orario di lavoro. Abbiamo affidato alla negoziazione tra le parti gli aumenti salariali a livello nazionale, senza automatismi, abbiamo rafforzato la bilateralità per offrire efficaci soluzioni di welfare agli imprenditori e ai dipendenti”.

“Il nostro – aggiunge Merletti – è un modello contrattuale innovativo ed agile che vuole vincere una grande sfida: creare condizioni di efficienza e competitività e generare un circuito virtuoso di sviluppo economico di cui beneficeranno imprese e lavoratori”.

Abruzzo Excellence nasce con l’intento di costituire il luogo d’elezione per la promozione e la presenza online delle produzioni di eccellenza della Regione Abruzzo, dall’ Alimentare all’ Artigianato.

Il progetto, ideato e gestito da Euromind, (società di servizi e comunicazione che opera sul territorio da 10 anni), in partnership con Confartigianato Chieti, è stato strutturato in modo da permettere a tutte le medie e piccole attività produttive e commerciali della nostra regione, che pur realizzando prodotti di qualità elevata e spesso di assoluta eccellenza, non dispongono delle risorse necessarie, (sia economiche che tecnologiche), per intraprendere un percorso di internazionalizzazione commerciale, e restando di fatto fuori da uno dei mercati più promettenti dal punto di vista delle potenzialità commerciali: quello della vendita online.

Dopo aver valutato lo stato della presenza sul web delle aziende Abruzzesi, nonché della loro penetrazione commerciale su diverse piattaforme di vendita, si è cercato di costituire un marketplace appositamente strutturato per venire incontro a specifiche esigenze, e tale da permettere anche ai piccolissimi produttori di avere una presenza qualificata sui mercati. Nazionali ed europei in una prima fase, per poi approcciarsi oltre i confini dell’Europa una volta consolidata la necessaria esperienza.

I punti di forza della piattaforma Abruzzo Excellence sono:

1) Nessun costo.

Il produttore non dovrà affrontare alcun costo legato alla gestione della vendita che sarà totalmente a carico di Abruzzo Excellence.

2) Un  meccanismo estremamente snello per la gestione dei prodotti.

Ciascun produttore potrà gestire sia direttamente, sia coadiuvato dallo staff di Abruzzo Excellence ogni aspetto legato ai prodotti da vendere, potendo modificare in qualunque momento tipologia, caratteristiche, descrizioni, quantitativi e prezzi.

3) Nessuna problematica legata alla logistica.

Una volta venduto il prodotto, Abruzzo Excellence ne comunica direttamente l’esito, lasciando al Produttore la sola operazione di predisporre il collo per la spedizione. Il corriere incaricato da Abruzzo Excellence si curerà di ritirarlo direttamente dalla sua sede per poi procedere alla consegna finale.

4) Pagamenti immediati.

Grazie al metodo ormai consolidato della vendita tramite moneta elettronica, un ulteriore vantaggio deriva dal ricevere i pagamenti per la merce venduta contestualmente all’ordine. Abruzzo Excellence si occuperà infatti di effettuare i pagamenti in tempi brevissimi.

In breve, si è cercato di costruire un servizio trasparente ed immediato, svincolandolo il Produttore da incombenze gestionali e burocratiche, e lasciandogli il solo onere di fornire informazioni dettagliate sui prodotti e renderli quanto più appetibili per una clientela dalle enormi potenzialità.

L’artigianato si conferma protagonista della formazione dei giovani al lavoro. Riparte, infatti, il progetto ‘Botteghe di Mestiere e dell’Innovazione’ promosso da Italia Lavoro per realizzare 934 tirocini retribuiti della durata di 6 mesi e insegnare ai giovani i segreti delle attività artigiane tradizionali e di quelle digitali. Destinatari dell’iniziativa sono i giovani, disoccupati o inoccupati, di età compresa tra i 18 e i 35 anni.

Le imprese, costituite in raggruppamenti con un soggetto promotore e una o più aziende ospitanti, possono candidarsi a formare i ragazzi presentando un progetto di bottega entro l’8 marzo a Italia Lavoro. Le imprese che aderiranno all’ iniziativa riceveranno un contributo di 500 euro lordi per i soggetti promotori e di 250 euro lordi mensili per i soggetti ospitanti.
Complessivamente le risorse destinate al progetto ammontano a 5.222.000 euro. Nel dettaglio, i progetti di Bottega possono essere presentati da raggruppamenti già costituiti o in fase di costituzione formati da un soggetto promotore e da una o più aziende che ospitano i tirocini (soggetti ospitanti) in una delle seguenti forme: Consorzio; Associazione temporanea di Imprese o di Scopo (ATI/ATS); Contratto di rete; Partnership; Altre forme regolamentate.
Ciascuna Bottega dovrà ospitare da un minimo di 7 ad un massimo di 10 tirocinanti.

Le Botteghe possono essere di due tipi.

Il primo è settoriale e coinvolge aziende integrate in senso orizzontale che operano allo stesso stadio di un ciclo produttivo in uno di questi 8 comparti: abbigliamento/moda, agroalimentare-enogastronomia-ristorazione, artigianato artistico, grande distribuzione organizzata, legno-arredocasa, meccanico, navale, stampa).

Il secondo riguarda le Botteghe ‘di filiera’ che coinvolgono aziende integrate in senso verticale operanti nell’intero ciclo di vita di un prodotto dei settori abbigliamento/moda, agroalimentare-enogastronomia-ristorazione, legno-arredocasa).

Possono partecipare anche aziende dell’artigianato digitale che impieghino tecnologie digitali per la fabbricazione di nuovi prodotti o per lo sviluppo di processi produttivi non convenzionali, con particolare riferimento a: modellizzazione e stampa 3D; strumenti di prototipazione elettronica avanzata e software dinamici; tecnologie di “open hardware”; lavorazioni digitali quali il taglio laser e la fresatura a controllo numerico.

Per quanto riguarda i tirocini avranno durata semestrale, sono regolati dalle Linee Guida nazionali e dalle normative regionali di riferimento, e devono concludersi entro il 31 marzo 2017 e prevedere un impegno del tirocinante di almeno 25 ore settimanali. Si distinguono in: tirocinio effettuato nella regione di residenza del giovane. In tal caso, è prevista una indennità di partecipazione di 500 euro; tirocinio in mobilità nazionale (effettuato in una Regione diversa da quella di residenza del tirocinante). In questo caso è prevista una indennità di partecipazione di 500 euro più una indennità di mobilità (sono finanziabili massimo 140 percorsi in mobilità geografica nazionale).

Le aziende e gli aspiranti tirocinanti interessati possono contattare la Dott.ssa Paola Marcolongo, tel 0871.330270 – Mail: info@academyforme.it

 

CONSULTA IL BANDO 

Confartigianato Imprese Chieti, Creditfidi s.c.a.r.l. e ForME s.r.l. mettono a disposizione assegni per i figli degli associati più meritevoli.
Le tipologie di borse, riservate agli studenti più meritevoli, sono di diversa tipologia:

PREMI DI STUDIO PER FIGLI DI IMPRESE ASSOCIATE

STUDENTE DIPLOMATO
Sono assegnati premi di studio dell’ importo di euro 500 ciascuna a figli di artigiani/imprenditori associati a Confartigianato Imprese Chieti (in regola con il pagamento delle quote associative, dei finanziamenti e dei servizi, se usufruiti) che abbiano superato nel 2014 l’esame di maturità in una scuola statale o legalmente riconosciuta con votazione di maturità 100 (o votazione equiparata) e che siano successivamente immatricolati ad un corso universitario per l’anno accademico 2014/2015

STUDENTE LAUREATO
Sono assegnai premi di studio dell’importo di euro 500 ciascuna a figli di artigiani/imprenditori associati a Confartigianato Imprese Chieti (in regola con il pagamento delle quote associative, dei finanziamenti e dei servizi, se usufruiti) che abbiano conseguito nel 2014 una Laurea in tutti i corsi ordinari (laurea a corso unico, laurea triennale, laurea specialistica*) con votazione di maturità 110 (o votazione equiparata).
Agli studenti laureati con lode è prevista una maggiorazione del 20% del premio.

Documentazione richiesta: copia diploma o certificato di laurea (o attestazione equivalente)

*per chi non ha beneficiato già del premio per la triennale

PREMIO DI LAUREA PER TESI SULL’ARTIGIANATO
E’ assegnata numero 1 (uno) premio di laurea, dell’importo di euro € 1.000, per figli di artigiani/imprenditori associati a Confartigianato Imprese Chieti (in regola con il pagamento delle quote associative, dei finanziamenti e dei servizi, se usufruiti) che abbiano discusso nel 2014, autori di tesi di laurea sui temi dell’artigianato teatino, nei suoi aspetti storici, artistici, economici, culturali, sociali, giuridici.
Comunque, a parere insindacabile di Confartigianato, i premi possono non essere assegnati in tutto o in parte, se in presenza di lavori ritenuti non meritevoli.
Il vincitore si impegna a consegnare a Confartigianato copia del suo lavoro, in formato cartaceo ed elettronico; Confartigianato potrà disporne per divulgazioni, pubblicazioni (in tutto o in parte, per estratto o sintesi) nelle forme che riterrà più opportune.
Sono esclusi da entrambe le sezioni:
Gli studenti ripetenti (relativamente all’anno scolastico per il quale si richiede la borsa di studio), e gli
universitari fuori corso o ripetenti; i laureati iscritti a un secondo corso di laurea.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE ALLE DUE SEZIONI:
La richiesta di partecipazione, redatta sul modulo allegato al presente bando, deve essere firmata direttamente dallo studente.
Le domande e la documentazione richiesta devono essere inviate esclusivamente a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro il 30 aprile 2015 oppure consegnate a mano all’indirizzo:
Confartigianato Imprese Chieti – P.zza G. Falcone e P. Borsellino, 3 – 66100 Chieti.

Saranno escluse le domande incomplete, irregolari nella documentazione o inviate dopo il termine.
La documentazione inviata resterà agli atti di Confartigianato Imprese Chieti, pertanto non sarà possibile richiederne la restituzione né in originale né in copia.
Documentazione da produrre:

Domanda di assegnazione di borsa di studio (su modello allegato)
Fotocopia documento di riconoscimento e codice fiscale
Stato di famiglia
Copia della tessera associativa di Confartigianato del genitore.
Copia diploma o certificato di laurea (o attestazione equivalente)
I moduli di richiesta sono disponibili sul sito di Confartigianato Imprese Chieti www.confartigianato.ch.it oppure è possibile richiederli presso qualsiasi sede territoriale.
Info: Francesco Cicchini tel. 0871/330270 mail: marketing@confartigianato.ch.it.

IL PREMIO SARA’ ASSEGNATO AL BENEFICIARIO SOLO SE RITIRATO PERSONALMENTE IL GIORNO DELLA FESTA DELL’ARTIGIANATO

SCHEDA_BORSA_DI_STUDIO