Lavoro

Assunzione di giovani disoccupati, ecco le agevolazioni per i datori di lavoro

Ecco le agevolazioni per i datori di lavoro che intendono assumere giovani disoccupati dal 1° gennaio.

La Legge di Bilancio 2018 ha introdotto alcune importanti novità in materia di agevolazioni per le imprese che effettuano assunzioni in favore di giovani under 35 nel 2018 e under 30 a partire dal 2019.

Si tratta di una delle novità della Legge di Bilancio 2018 (commi 100-115 dell’articolo 1) per cercare di stimolare l’occupazione, in particolare quella degli under 35, ma non solo.

Parliamo del Bonus Assunzioni 2018

Si tratta di uno sgravio che riguarda le assunzioni di giovani che saranno effettuate tra l’1 gennaio di quest’anno e il 31 dicembre 2018. Uno sgravio contributivo del 50% per l’assunzione di under 35, nel 2019 dovrebbe riguardare invece solo gli under 30.

L’esonero è diventato strutturale, ossia stabile ritornando alla durata di 3 anni. Possono usufruirne tutte le aziende del settore privato e anche le cooperative – solo in determinati casi – che hanno una riduzione dei contributi in generale del 50%, salvo appunto alcuni casi particolari.

Nel dettaglio, questa agevolazione riguarda i contributi previdenziali (Inps o altri Enti affini), esclusi però i contributi e premi Inail (che invece vanno versati) per un importo massimo di 3250 euro all’anno e per una durata complessiva di 3 anni.

Questo a 2 condizioni per le aziende:

  • essere nel settore privato
  • non avere, nei sei mesi precedenti l’assunzione, effettuato licenziamenti collettivi o individuali nell’unità produttiva di riferimento.

Requisti dei lavoratori:

  • non aver compiuto 35 anni (diventeranno 30 nel 2019)
  • non essere mai stati assunti con contratto a tempo indeterminato o tutele crescenti. Con una eccezione però: se il contratto è stato trasformato a tempo indeterminato, c’è la possibilità di usufruire dell’esonero residuo se il giovane viene assunto da parte di un nuovo datore di lavoro successivamente alla prima assunzione agevolata.

Le aziende che vogliono avere gli sgravi devono effettuare questi tipi di assunzioni:

  • con contratto a tempo indeterminato
  • trasformazione di contratto a termine in indeterminato
  • prosecuzione di contratto di apprendistato professionalizzante a tempo indeterminato stabilita nel 2018, ma questo purché il lavoratore non abbia compiuto 30 anni quando il contratto viene continuato.

 

Bonus assunzioni giovani 2018 per gli studenti

La situazione invece cambia nel caso vengano assunti degli studenti. Lo sgravio contributivo può arrivare fino al 100% dei contributi – 3000 euro all’anno e per un massimo di 3 – sempre esclusi i premi Inail e sempre con il limite di età di under 35.

Nel caso degli studenti, il bonus è valido se vengono assunti entro 6 mesi da quando hanno conseguito il titolo di studio i seguenti profili:

  • chi ha svolto presso il datore di lavoro che vuole assumerlo un percorso di alternanza scuola – lavoro (in questo modo si dà maggior valore a questo periodo di pratica svolto dentro le aziende)
  • chi ha svolto sempre presso lo stesso datore di lavoro periodo di apprendistato per la qualifica professionale o il conseguimento di diploma o anche apprendistati di alta formazione.

 

Bonus Garanzia Giovani 2018

Anche per il 2018 sarà possibile beneficiare delle agevolazioni per le assunzioni di giovani NEET di età compresa tra i 16 e i 29 anni e iscritti al programma Garanzia Giovani.

Tra le assunzioni incentivate rientrano quelle non effettuate per obbligo legale o contrattuale.

In merito ai requisiti previsti, l’INPS chiarisce che l’incentivo spetta, nel rispetto della normativa sugli aiuti di stato, anche per l’assunzione di giovani NEET di età inferiore ai 18 anni a patto che abbiano assolto al diritto dovere all’istruzione e formazione.

Lo sgravio è rivolto a chi assume giovani che non studiano e non lavorano, ovvero disoccupati e che non siano impegnati in percorsi di formazione.

Le aziende private potranno beneficiare delle agevolazioni esclusivamente per le assunzioni effettuate con le seguenti tipologie di contratto:

  • contratto di lavoro a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione;
  • contratto di apprendistato professionalizzante.

Il bonus garanzia giovani 2018 spetterà anche in caso di contratto a tempo parziale ma, ovviamente, l’importo dello sgravio contributivo dovrà esser riparametrato tenendo presente l’orario di lavoro del giovane NEET.

La possibilità di richiedere il bonus è estesa anche alle assunzioni a tempo indeterminato di soci collaboratori di cooperative mentre, al contrario, restano escluse le assunzioni con contratto di lavoro domestico, intermittente e occasionale.

Il bonus per chi assume giovani iscritti al programma garanzia giovani consiste nello sgravio totale dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro, ad esclusione di premi e contributi INAIL.

L’agevolazione avrà durata massima di 12 mesi e l’importo massimo dell’agevolazione sarà pari a 8.060 euro.

 

Bonus assunzioni sud 2018

Il bonus assunzioni sud 2018 è un incentivo per i datori di lavoro che procedono ad assunzioni stabili nel mezzogiorno d’Italia. E’ applicabile solo nelle regioni Abruzzo, Molise, Sardegna, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Prevede uno sgravio contributivo pari ad un massimo di 8060 euro per i datori di lavoro privati che, senza esserne tenuti, assumono (o stabilizzano) a tempo pieno e indeterminato:

  • lavoratori con età al momento dell’assunzione o stabilizzazione fra i 16 e i 34 anni;
  • lavoratori con oltre 35 anni di età che siano privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi.

L’esonero contributivo spetta anche per i part-time, ma è riproporzionato all’orario di lavoro. Spetta per il primo anno di assunzione e può essere richiesto, nei limiti dei fondi stanziati per regione, solo nelle regioni indicate nella norma. L’agevolazione è subordinata quindi all’approvazione da parte dell’INPS di una istanza da presentare tramite modulo B. SUD.

 

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi presso Confartigianato Imprese Chieti
Rif. Alma Ferrazza – Area Politiche Attive del Lavoro – Tel. 0871.330270 – Mail lavoro@confartigianato.ch.it

Write A Comment