Author

Confartigianato Ch Aq

Browsing

Pubblicato l’avviso pubblico che dà attuazione alle previsioni degli articoli 26 e 27 del D.L. 22 marzo 2021 n. 41 “Misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all’emergenza da COVID-19” – D.P.C.M. del 16 novembre 2021, di cui alla DGR n. 355 del 30.06.2022, attraverso la contribuzione finanziaria per interventi di rilancio delle imprese artigiane abruzzesi che hanno subito danni e/o la sospensione di investimenti in connessione alla pandemia da COVID-19.

La Regione Abruzzo intende supportare i programmi di investimento produttivi finalizzati all’ammodernamento tecnologico delle imprese artigiane tramite: interventi di acquisizione di macchinari e attrezzature nuove di fabbrica.

I destinatari del presente avviso sono le imprese artigiane.

La domanda dovrà essere compilata sullo sportello digitale della Regione Abruzzo dal 14 novembre al 05 dicembre 2022.

Data di scadenza: 
05/12/2022
Informazioni:
Per maggiori informazioni e per assistenza tecnica per la presentazione della domanda Manuela Cinalli credito@confartigianato.ch.it0871.330270.

Tra novembre e dicembre, nelle sedi di Chieti, L’Aquila e Lanciano, si svolgeranno i corsi relativi alla sicurezza sui luoghi di lavoro.

Calendario dei corsi

CHIETI

9 novembre – Antincendio (rischio basso)

9 – 10 novembre – Antincendio (rischio medio)

11 novembre – aggiornamento Antincendio (rischio basso/medio)

28 – 29 – 30 novembre – Primo soccorso aziendale

6 – 7 – 9 dicembre – corso Lavoratori

Dal 13 dicembre – R.S.P.P.

 

L’AQUILA

9 novembre – Antincendio (rischio basso)

9 – 10 novembre – Antincendio (rischio medio)

17 -24 novembre – Primo soccorso aziendale

 

LANCIANO

7 novembre – aggiornamento Primo soccorso aziendale

17 novembre – aggiornamento Antincendio (rischio basso/medio)

1 – 5 – 12 dicembre – corso Lavoratori

Dal 13 dicembre – R.S.P.P.

 

SCHEDA DI ADESIONE

Per informazioni e iscrizioni:

tel. 0871.64430 – e-mail info@academyforme.it

 

Si svolgerà il 15, 16 e 18 novembre, nella sede di Academy ForMe, a Chieti, il Corso base Pes – Pav – Pei.

Il corso è destinato ai datori di lavoro, responsabili tecnici e lavoratori dipendenti che operano nel settore dei lavori elettrici (impianti elettrici, lavori elettrici sotto tensione bt e fuori tensione in at e bt) e che devono ottenere riconoscimenti necessari ad autocertificare la propria idoneità in qualità di:

  • Persona Esperta (PES)
  • Persona Avvertita (PAV)
  • Persona Idonea (PEI)

Durata: 16 ore

Normativa di riferimento:  CEI EN 50110 1-2 e CEI 11-27

 

Per informazioni e iscrizioni:

tel. 0871.64430 – e-mail info@academyforme.it

Si svolgerà venerdì lunedì 14 novembre, all’Aquila, il corso di Formazione in materia d’igiene degli alimenti per operatori del settore alimentare (ex libretto sanitario).

Il corso per ex libretto sanitario della durata di 5 ore (aggiornamento 4 ore) è obbligatorio e si rivolge a tutte quelle professioni  che richiedono un contatto con gli alimenti sia confezionati che sfusi. Il corso è indispensabile per lavorare in ambito alimentaristico.  Scopo del corso è fornire informazioni teorico – pratiche sulle specifiche norme di settore, sull’igiene e comportamenti del personale, sull’igiene delle strutture e delle attrezzature, sulle buone prassi di lavorazione relativamente alle specifiche mansioni.

L’aggiornamento, invece, si svolgerà, sempre all’Aquila, lunedì 7 novembre.

Per informazioni

info@academyforme.it – 0862.080711

Ancora aperte le iscrizioni per il corso Somministrazione e vendita alimenti e bevande (SVAB) che prenderà il via il 16 novembre. Le lezioni, della durata totale di 124 ore, si svolgeranno interamente online.
 Il corso è rivolto a coloro che intendono svolgere l’attività di somministrazione di alimenti e bevande, addetto alla vendita presso il primo esercizio pubblico (bar, pub, ristoranti, alberghi con bar e/o ristorante, caffè, gelaterie, pasticcerie ed esercizi similari, latterie) nel rispetto dei requisiti previsti dal D.Lgs. n. 59/2010, art. 71, comma 6 per l’esercizio dell’attività imprenditoriale in materia alimentare.
Per informazioni:
tel. 087164430 – e-mail. info@academyforme.it

 

“Tecnico per lo sviluppo turistico territoriale”: è il corso gratuito in partenza da Academy ForMe, rivolto a imprenditorisoci lavoratori titolari di posizione previdenziale in relazione all’attività prestata nell’ambito dell’azienda e dipendenti con contratto di lavoro subordinato oppure quadro. Il corso, che prevede il rilascio di Certificato di qualificazione professionale ai sensi del D. Lgs. 13/2013 ed è interamente finanziato dalla Regione Abruzzo, è destinato ad un numero massimo di otto partecipanti. (CUP: C74D21000220002)

Il Tecnico per lo sviluppo turistico territoriale elabora e gestisce piani di sviluppo locale per valorizzare, commercializzare, integrare l’offerta turistica di un territorio o di un sistema territoriale. Effettua l’analisi del contesto al fine di individuare risorse di interesse turistico, valutando i fattori ambientali, economici, sociali in relazione ai quali differenziare e posizionare il territorio come destinazione nei circuiti organizzati e informali. Elabora una strategia di promozione e commercializzazione dell’offerta turistica identificando i target obiettivo, le strategie comunicative più adeguate e promuovendo partnership pubblico/ private per la valorizzazione ambientale, artistica, architettonica e enogastronomica del territorio. Può operare sia in ambito pubblico (ad esempio, per Aziende di turismo locale, Agenzie di sviluppo, Uffici di informazione turistica regionali o comunali) che in ambito privato (Consorzi, associazioni private). Il corso ha una durata di 368 ore. Destinatarie sono le imprese con codice ATECO ricompreso nell’ambito del Settore Economico Turismo.

 

SCHEDA CORSO

Sviluppo turistico

SCHEDA PRE-ADESIONE

 

Per informazioni: 0871.64430 – info@academyforme.it

Facciamo i nostri auguri di buon lavoro alla presidente del Consiglio dei ministri, Giorgia Meloni, e alla nuova compagine di Governo.

L’auspicio è che l’Esecutivo affronti tempestivamente e con il coinvolgimento delle parti sociali le gravi emergenze economiche del momento, a partire dal caro energia e dallo sblocco dei crediti del Superbonus. La nostra associazione, a tutti i livelli, da quello nazionale a quello regionale, è a disposizione per fornire il proprio contributo di proposte.

Siamo certi di poter contare su un’interlocuzione costante e costruttiva per porre l’artigianato e le micro e piccole imprese, che rappresentano il 99% del sistema produttivo italiano, al centro degli interventi di politica economica, con l’obiettivo di valorizzarne le capacità di creare occupazione, sviluppo, innovazione, coesione sociale, nell’ambito dell’interesse generale del Paese.

Ricordiamo ancora quando, nel 2019, Giorgia Meloni incontrò i vertici di Confartigianato Chieti L’Aquila e visitò la sede di Academy ForMe, scuola di formazione dell’associazione. In quell’occasione aveva parlato della qualità dei prodotti artigiani, dell’importante ruolo dei corpi intermedi e di formazione professionale, svelando come uno dei suoi sogni fosse la creazione di un liceo del ‘made in Italy’.

Ci auguriamo che ora che è al Governo possa dare concretezza ad un’idea che condividiamo in pieno. La nostra associazione è fin da subito pronta a collaborare in tal senso.

Buon lavoro!

La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura Chieti Pescara intende supportare le micro, piccole e medie imprese (MPMI) nell’affrontare i rincari riguardanti le spese energetiche, contribuendo a ristorare parte degli aumenti registrati in fattura nell’anno 2022 mediante la corresponsione di voucher. A tal proposito è stato elaborato un bando con l’obiettivo di concedere alle predette imprese un contributo a fondo perduto mirato a rimborsare quota parte delle maggiori spese sostenute per le forniture di energia elettrica e di gas naturale, calcolato sul differenziale tra le spese del 2022 ed il medesimo periodo del 2021.

Caratteristiche del bando:

  • le spese per le quali viene richiesto il rimborso parziale devono riferirsi al periodo mensile agosto e/o settembre 2022 ovvero al periodo bimestrale agosto/settembre 2022;
  • le spese dovranno essere fatturate al soggetto richiedente, sostenute e pagate a decorrere dal 1° settembre 2022 fino al 30 novembre 2022;
  • l’entità del contributo concedibile è fissata nella misura del 50% delle spese ammissibili, quantificabili dal differenziale tra il medesimo periodo nell’anno 2021 e nell’anno 2022 delle spese relative alle forniture di energia elettrica e di gas naturale, riferite ad utenze commerciali (escluse quelle residenziali) intestate al richiedente il contributo ed il cui punto di fornitura sia la sede legale oppure una o più unità locali ubicate nelle province di Chieti o di Pescara, e comunque non potrà eccedere l’importo massimo di € 500.00 (euro cinquecento/00);
  • ogni soggetto beneficiario potrà presentare una sola domanda di contributo;
  • per essere ammesse al contributo, le imprese richiedenti dovranno essere iscritte al Registro Imprese della CCIAA Chieti Pescara con un qualsiasi codice ATECO.

Le spese finanziabili dovranno rientrare nelle seguenti categorie:

  • spese per il consumo di energia elettrica;
  • spese per il consumo di gas naturale.

Modalità di presentazione delle domande e scadenza del bando:
Le domande di concessione del contributo devono essere presentate esclusivamente da remoto, con invio telematico attraverso il Servizio Sportello Telematico Agef – http://praticacerc.infocamere.it – dalle ore 09:00 del 02/11/2022, fino alla chiusura del bando fissata alle ore 19:00 del 30/11/2022.

Le domande saranno istruite “a sportello” dall’Ufficio camerale competente, in ordine cronologico di presentazione attestato dalla data e dal numero di protocollo assegnato dal sistema Webtelemaco di Infocamere, e previa verifica della sussistenza dei requisiti e della completezza e regolarità dell’istanza presentata.

Assegnazione dei contributi:
Il responsabile del procedimento amministrativo effettuerà l’esame delle domande e della relativa documentazione presentata, nonché di quella acquisita d’ufficio a completamento dell’istruttoria. I contributi saranno quindi assegnati “a scorrimento” fino ad esaurimento del fondo di € 280.000,00

Modulistica

Ufficio di riferimento:
Il procedimento amministrativo riferito al presente bando è assegnato all’Area V – Promozione dei servizi alle Imprese ed al Territorio – Ufficio Turismo, Promozione del Territorio e Valorizzazione delle Filiere.

Per informazioni: 085-4536236/223/243  bandoenergia@chpe.camcom.it

In materia di bilateralità e contrattualizzazione del diritto dei lavoratori alle relative prestazioni, tutte le imprese artigiane e non artigiane che rientrano nella sfera di applicazione dei CCNL dell’artigianato sono tenute ad aderire alla bilateralità attraverso versamenti effettuati esclusivamente tramite modello F24 utilizzando la specifica causale EBNA.

A partire dal 1° agosto 2022, a seguito di nuove disposizioni, le imprese che applicano i CCNL sottoscritti dalle Parti Sociali, anche con meno di 6 dipendenti, cui non trovano applicazione i trattamenti di integrazione salariale previsti dal Titolo I del D.lgs. 148 del 14 settembre 2015, dovranno versare una quota complessiva mensile (con versamento unico) di € 11,65 + 0,45% a carico impresa + 0,15% a carico del lavoratore.

La quota di contribuzione in cifra fissa è dovuta per intero, anche per i lavoratori con contratto part-time, con contratto di apprendistato e a tempo determinato. Si considerano per intero i dipendenti assunti o licenziati nel corso del mese. Restano escluse dai versamenti le imprese dell’edilizia.

Le prestazioni di bilateralità regionale rappresentano un diritto contrattuale di ogni singolo lavoratore, il quale matura il diritto alla erogazione nei confronti delle imprese non aderenti e non versanti al sistema bilaterale. L’impresa, aderendo all’Ebrart ed ottemperando ai relativi obblighi contributivi, assolve ogni suo obbligo in materia nei confronti dei lavoratori nel rispetto dei CCNL dell’artigianato vigenti.

 

 Anzianità Professionale Aziendale

Allo scopo di premiare la professionalità dei lavoratori, il fondo interviene ad erogare provvidenze a favore dei dipendenti che abbiano compiuto almeno 12 anni di anzianità di servizio presso la stessa impresa ininterrottamente. La trasformazione giuridica, il trasferimento e la cessione dell’impresa non interrompono la maturazione dell’anzianità di servizio. Per il dipendente che ha maturato una anzianità di servizio uguale o superiore a 12 anni presso la stessa impresa è previsto il contributo dell’anzianità professionale aziendale. Tale contributo sarà pari, nella massima misura, a € 500,00 una tantum nel corso della vita lavorativa del dipendente.

 

Contributo asili nido

Il Fondo interviene ad erogare un contributo per il sostentamento della retta asilo nido per i figli dei titolari di azienda e dei dipendenti che abbiano almeno un anno di servizio presso la stessa ditta.  Il contributo sarà erogato sul 30% delle spese ammissibili fino ad un massimo di € 350,00 annue.

 

Contributo per sostegno famiglie con disabili

Il fondo interviene a sostegno dei dipendenti genitori di figli portatori di handicap, ai sensi dell’art.3 l.104/1992 e s.m.i. Si riconosce un contributo di € 600,00 per n.1 figlio disabile, e di € 1.000,00 annui in caso di più figli disabili. Per avere diritto alla domanda si richiede un ISEE non superiore ad € 30.000,00

 

Contributo per spese di viaggio

Il Fondo concede, un contributo per spese di viaggio a lavoratrici e lavoratori dipendenti di imprese artigiane, che per almeno 120 giorni all’anno (giorni effettivamente viaggiati nell’anno solare) devono spostarsi per motivi di lavoro dalla dimora abituale, situata in uno Stato dell’Unione europea, al luogo di lavoro, mediante l’ausilio di mezzi pubblici.

Il contributo non spetta nei seguenti casi:

  • se lavoratrici e lavoratori dipendenti utilizzano un mezzo gratuito della propria azienda per recarsi sul luogo di lavoro;
  • quando il contributo è d’importo inferiore a 50,00 euro;
  • qualora il reddito individuale complessivo al lordo degli oneri deducibili delle lavoratrici e lavoratori dipendenti sia superiore a 50.000,00 euro all’anno.

Il contributo è fissato nella misura del 20% delle spese sostenute, per abbonamenti a mezzi pubblici, con un massimo concedibile di € 400,00 annui.

Oltre alle novità, restano valide le prestazioni già erogate dall’Ebrart.

 

Ecco i moduli relativi alle nuove domande:

Domanda figli diversamente abili

Domanda per anzianità professionale aziendale

Domanda di rimborso spese di viaggio

Domanda di indennità retta asili nido figli

Webinar gratuito sui rifiuti e sottoprodotti. L’iniziativa, finanziata dalla Camera di Commercio del Gran Sasso d’Italia, si svolgerà lunedì 24 ottobre, alle ore 14.30. Il corso è destinato a imprese produttrici di residui di produzione, responsabili ambiente di Enti, consulenti, professionisti e associazioni di categoria.

Obiettivo del webinar è analizzare le metodologie come la scheda tecnica e l’elenco dei sottoprodotti che il DM 264/16 mette a disposizione degli operatori per sostenere l’onere della prova e aiutare gli organi di controllo nella verifica della sussistenza delle condizioni di cui all’art. 184 bis del D.lgs. 152/06.

La relatrice è Manuela Masotti, docente Senior Ecocerved Scarl.

Le adesioni dovranno pervenire entro il giorno 23 ottobre 2022, inviando il MODULO DI
PARTECIPAZIONE all’indirizzo formazione@agenziagransasso.camcom.it.