Comunicati Stampa

“Chieti più solidale”: finanziato progetto di inclusione sociale rivolto a soggetti svantaggiati

«Il Comune di Chieti-Ente d’Ambito Sociale n. 30 – ha dichiarato l’Assessore De Matteo – ha presentato alla Regione Abruzzo il progetto denominato “Chieti più solidale” che è stato finanziato con fondi pari a € 302.780,00 con Determinazione Dirigenziale n. 42 DL29 del 15/04/2015 in attuazione della D.G.R. n. 740 del 11/11/2014 e della D.G.R. n.37 del 20 gennaio 2015 a valere sul P.O. FSE Abruzzo 2007-2013 Obiettivo “Competitività Regionale e Occupazione” Piano Operativo 2012-2013 – Progetto Speciale Multiasse “Abruzzo Inclusivo”.
Un grande traguardo raggiunto grazie all’impegno di tutti i soggetti che hanno fattivamente contribuito alla ideazione e stesura del progetto con l’intento di promuovere un percorso integrato di inclusione sociale, rivolto ad un’utenza multitarget di 80 fruitori che si trovano a vivere situazioni di disagio socio-economico.
Disabili, immigrati, over 45 e persone con reddito ISEE inferiore a € 6.000,00: questi i beneficiari dell’intervento che vedrà lo sviluppo delle sue prime fasi attuative nel prossimo mese di maggio .
Si tratta di un progetto complesso che ha richiesto il coinvolgimento di numerosi partner il cui contributo specifico concorrerà al raggiungimento degli ambiziosi obiettivi sociali dell’intervento che intende contrastare l’esclusione sociale e la povertà realizzando l’integrazione tra politiche sociali, politiche del lavoro, politiche per la formazione, mediante progetti personalizzati di inclusione sociale che incidano sui vari aspetti della vita della persona.
Le Agenzie per il Lavoro Afor S.r.l. e Quanta S.r.l., l’Organismo di Formazione ForMe Srl (Agenzia formativa di Confartigianato Chieti), le associazioni datoriali regionali di Confartigianato e Confesercenti e la Cooperativa di tipo B Mobilfree sono i partner impegnati nelle attività.
L’orientamento, la formazione, il matching, i tirocini extracurriculari, l’ accompagnamento all’inserimento lavorativo e la costituzione di una cooperativa sociale, sono solo alcune delle fasi integrate dell’intervento durante le quali gli utenti verranno supportati con un rimborso spese di 600 euro per la durata dei tirocini e con l’erogazione di Voucher di servizio per un importo di 300 € mensili che verranno riconosciuti ai tirocinanti impegnati nelle attività di cura dei propri familiari conviventi (minori, anziani non autosufficienti, diversamente abili) al fine di favorire l’accesso a servizi di assistenza alla persona.
Al fine di individuare i destinatari del progetto, verrà predisposto a breve un bando di selezione che sarà pubblicato a cura del Comune di Chieti.
Un ringraziamento sentito a tutti coloro che hanno lavorato al progetto, in particolare alla Responsabile della progettazione, Marcella Tunno.»

Write A Comment