Credito

Decreto Liquidità – Creditfidi attiva per le richieste di finanziamento fino a € 25.000

A seguito della nota del Ministero dello Sviluppo Economico della messa a disposizione del modulo per la richiesta di garanzia fino a 25mila euro (clicca QUI per scaricarlo), dalla giornata di oggi Creditfidi è pienamente operativa per dare assistenza alle imprese per richiedere con procedura semplificata alle banche il finanziamento di € 25.000 con garanzia al 100% del Fondo Centrale di Garanzia. Inoltre è stata attivata una procedura snella per la concessione di finanziamenti con garanzia al 90% per importi fino ad € 150.000. Tali finanziamenti prevedono l’inizio del rimborso del capitale non prima di 24 mesi dall’erogazione e possono avere una durata fino a 72 mesi.

L’importo delle operazioni non dovrà superare, alternativamente (comma 1 lettera c):

  • Il doppio della spesa salariale annua del beneficiario per il 2019 o per l’ultimo anno disponibile;
  • Il 25% del fatturato totale del 2019;
  • Il fabbisogno dei costi per capitale d’esercizio o investimento nei successivi 18 mesi per le piccole e medie imprese e nei successivi 12 mesi in caso di imprese con numero di dipendenti non superiore a 499.

Nel caso di imprese costituite dopo il 1° gennaio 2019 l’importo del prestito non potrà superare i costi salariali previsti per i primi due anni di attività.

Ricordiamo che la garanzia viene concessa anche in favore di imprese che:

  • alla data della richiesta di garanzia, esposizioni nei confronti del soggetto finanziatore classificate come “inadempienze probabili” o “scadute o sconfinanti deteriorate”, purché la classificazione non sia precedente al 31 gennaio 2020;
  • che in data successiva al 31 dicembre 2019 siano state ammesse alla procedura del concordato con continuità aziendale;
  • che abbiano stipulato accordi di ristrutturazione o abbiano presentato un piano, purché le loro esposizioni non siano più in una situazione che ne determinerebbe la classificazione come esposizioni deteriorate;
  • che non presentino importi in arretrato successivi all’applicazione delle misure di concessione e su cui la banca, sulla base dell’analisi della situazione finanziaria del debitore, possa ragionevolmente presumere che vi sarà il rimborso integrale dell’esposizione alla scadenza.

Sono in ogni caso escluse le imprese che presentano esposizioni a “sofferenza”.

Per garantire la massima assistenza e la piena operatività ci siamo organizzati con una infrastruttura tecnologica che permette a tutti  – personale di staff e rete distributiva – di operare in smart working, riducendo al minimo le relazioni fisiche tra le persone senza compromettere la normale operatività.

 

Per la consulenza è possibile rivolgersi ai nostri referenti di area:

 

Chieti: Patrizia Caporale Tel. 0871/330270 Pers. 333/9644770 mail: commerciale@confartigianato.ch.it

Pescara: Emore Cauti Pers. 349/1523890 mail: e.cauti@confartigianato.ch.it

Lanciano: Daniela Flacco Monaco Tel. 0872/700315 Pers. 340/7082968  mail: lanciano@confartigianato.ch.it

L’Aquila:  Maria Carla Placidi Tel. 0862/080710 Pers. 347/0486763 mail: servizi@confartigianatolaquila.it

Teramo: Manola Di Giuseppe Pers. 392/6377790 mail: m.digiuseppe@creditfidi.it

Molise: Veronica D’Alfonso Pers. 327/2925097 mail: v.dalfonso@creditfidi.it

Comments are closed.