Patronato

Incumulabilità tra pensione anticipata quota 100 e il relativo reddito da lavoro autonomo per il personale medico ed infermieristico impiegato nell’emergenza Coronavirus

La Direzione Generale INPS, con circolare n. 41 del 19 marzo 2020, ha fornito indicazioni per il personale medico ed infermieristico collocato in pensione, nei confronti del quale sono stati conferiti incarichi di lavoro autonomo per fare fronte all’emergenza COVID-19.

L’Istituto ha precisato che ai fini della cumulabilità, il reddito da lavoro autonomo per il quale non opera il divieto di cumulo è esclusivamente quello relativo all’attività lavorativa di cui all’articolo 1, comma 6, del decreto-legge n. 14 del 2020, la cui durata non deve essere superiore ai sei mesi e comunque entro il termine dello stato di emergenza.

Scarica qui la circolare del Patronato

Comments are closed.