Notizie

Contro l’abusivismo parte la campagna di Confartigianato “Occhio ai furbi!”

Mettere in guardia i cittadini dal rischio di cadere nelle mani di operatori “improvvisati”; valorizzare la qualità, la durevolezza nel tempo dell’opera, il rispetto delle norme ambientali, la convenienza e la sicurezza del lavoro “a regola d’arte” e richiamare le Autorità ad un’azione di controllo e repressione del fenomeno e di contrasto all’evasione fiscale e contributiva. Questi gli obiettivi della campagna contro l’abusivismo dal titolo “Occhio ai furbi! Mettetevi solo in buone mani!” lanciata da Confartigianato.

In Italia, secondo le stime, sono 3,2 milioni i pericolosi ‘fantasmi’: sono i lavoratori irregolari e gli operatori abusivi che popolano il sommerso, quel mondo parallelo che ‘vale’ 202,9 miliardi di euro e rappresenta l’11,3% del Pil e il 12,6% del valore aggiunto, in cui non esistono regole e che produce danni ingenti alle imprese, alla sicurezza dei consumatori, alle casse dello Stato.

Si è scelto di utilizzare come veicolo il fumetto, strumento intuitivo e di impatto realizzato da Matteo Perilli, un giovane artista romano. Lo stile grottesco è funzionale ad evidenziare gli aspetti non professionali e sconvenienti per il cliente.

Le sceneggiature sono state costruite con la collaborazione dei Presidenti nazionali dei settori coinvolti che sono quelli maggiormente colpiti dal fenomeno: Trasporti (tassista e traslocatore), Impianti (idraulico ed elettricista), Comunicazione (fotografo e videoperatore), Imprese del verde (potatore e giardiniere), Edilizia (muratore e pittore/cappottista), Autoriparazione (meccanico e gommista), Benessere (acconciatore ed estetista).

SCARICA IL FUMETTO

Comments are closed.